09 Nov 2018

Breitling realizza il primo cinturino fatto con materiale plastico riciclato, proveniente dai mari

Breitling presenta per la prima volta nella sua storia un orologio dal cinturino realizzato a partire da materiali riciclati, il Superocean Héritage II Chronograph 44 Outerknown.
Ciascun segnatempo è dotato di cinturino NATO in filo ECONYL®, un materiale plastico rigenerato prodotto con nylon di scarto, ad esempio delle reti da pesca, proveniente da oceani di tutto il mondo.

Il Superocean Héritage II Chronograph 44 Outerknown è parte di un grande patrimonio di orologeria, ma non solo: è un omaggio a una partnership costruttiva e, grazie all’innovativo cinturino in filo ECONYL®, alla sostenibilità” quanto dichiarato nel sito web di Breitling.

Realizzato in collaborazione con Outerknown, uno dei marchi di abbigliamento sostenibile più impegnato nel migliorare le condizioni ambientali degli oceani, il Superocean Héritage II Chronograph 44 Outerknown sarà disponibile a partire dalla metà di novembre.

Il Superocean Héritage II Chronograph 44 Outerknown di Breitling è un orologio da polso che lascia il segno: la cassa nera, il quadrante blu e il cinturino NATO in filo ECONYL® blu contribuiscono a farne un’audace dichiarazione di stile. Il colore blu crea anche un legame intenso con il pianeta blu, oggetto dell’impegno del brand di abbigliamento Outerknown e del cofondatore nonché leggenda del surf Kelly Slater.

Oltre al cinturino ECONYL®, l’orologio sarà presentato in una confezione biodegradabile, il che significa che avrà il minor impatto possibile sull’ambiente.

Il CEO di Breitling, Georges Kern, ha dichiarato: “Presentando il cinturino in filo ECONYL® facciamo un significativo passo avanti nel nostro impegno per la sostenibilità. Non vediamo l’ora di proporre in futuro altri grandi orologi dotati di questi cinturini.

Related posts