31 Mar 2017

Sustainability Lab – Qualche dato sul riciclo di reti da pesca abbandonate sui fondali

Category:

di Aurora Magni

Partiamo da un dato: ogni anno vengono abbandonate negli oceani 640mila tonnellate di reti da pesca, materiali man made non biodegradabili che si aggiungono alle plastiche di varia dimensione e tipologia e alle microplastiche provocate dal distacco di microfibre dei tessuti in poliestere e presenti in detergenti e cosmetici. Un quadro ormai noto e assai preoccupante che minaccia concretamente la vita della fauna marina ma contamina anche la catena alimentare umana.

Ben venga quindi ogni azione mirata a contenere e ridurre il fenomeno. Il progetto Net-work nasce  con questa finalità e coinvolge 4 soggetti: La Zoocological Society of London (ZSL), Interface, un produttore globale di pavimentazioni tessili, un’ organizzazione di micro finanza etica (NWTF) e Aquafil, azienda italiana produttrice di poliammide che ha avviato un impianto in Slovenia per il riciclo delle reti da pesca.

Il progetto prevede la raccolta delle reti abbandonate…

continua a leggere

 

Related posts