21 Lug 2020

IO DONNA – Costumi interi per modaiole ecologiste

Category: ,
io DONNA

di Stella Romoli

La tendenza li vuole “one piece”, con lo scollo sulla schiena e le spalline sottili o incrociate. Ma prima di scegliere il nuovo modello dell’estate, occhio all’etichetta: i materiali fanno la differenza per qualità e sostenibilità


costumi interi si riconfermano la tendenza estate 2020. Scollo a v, taglio rettangolare, schiena nuda, laccetti.. le proposte sono tantissime. Guardare l’etichetta e scegliere tessuti rigenerati è un ottimo modo per orientarsi nella scelta. Perché oggi i brand sostenibili offrono prodotti tanto belli e di qualità quanto gli altri in commercio. Non ci sono più scuse: è facile fare la scelta giusta, in termini di gusto e fitting, ma anche di etica.

(…)

I must have dell’estate 2020, in chiave sostenibile

Mentre l’Econyl® è il filo made in Italy al 100% rigenerato e rigenerabile infinite volte, ottenuto grazie al riciclo di scarti industriali, reti da pesca e altri rifiuti. La qualità del filato è altissima, e garantisce resistenza a creme e oli solari e protezione UPF 50+ dai raggi UV. I vostri costumi interi contengono questi materiali?

Qualche numero

Alcuni brand come Loop Swim riportano la quantità di bottigliette di plastica riciclate che ci sono volute per ottenere il costume. Mentre Vitamina Swim conteggia la quantità di rifiuti rigenerati, di energia risparmiata, di emissioni ridotte per la creazione ogni modello (calcolati dall’organizzazione terza Green Story). Stella MccCartney spiega come il poliestere riciclato dei suoi costumi consenta un risparmio di energia fino al 50% rispetto alla normale produzione di poliestere. Mentre Mara Hoffmann segnala che dal 2017, utilizzando Econyl, ha dirottato circa 9 tonnellate di rifiuti dalle discariche per trasformarle in collezioni. Quando scegliete i vostri costumi interi tra le varie tendenze, verificate che abbiano i requisiti giusti.

Leggi l’articolo

Related posts