17 Lug 2019

IL SOLE 24 ORE – Artigianali, made in Italy, ecologici: guida ai costumi più sostenibili

Category: ,

di Chiara Beghelli

Piccole aziende dove si lavora a mano su tessuti ricavati dalla plastica raccolta in mare, che riducono l’uso delle protezioni solari più inquinanti e riprendono motivi del passato: lo swimwear consapevole diventa anche sofisticato


Il numero delle spiagge dalle quali è bandita la plastica monouso aumenta giorno dopo giorno. Una goccia nel mare, mai metafora suonò più adatta: perché purtroppo la plastica che ogni giorno viene riversata nei mari e negli Oceani di tutto il mondo si calcola ancora in tonnellate, circa 12,7 milioni ogni anno, secondo una stima di Greenpeace.

(…)

Il diffondersi di una sensibilità ambientalista ha portato alla moltiplicazione di piccoli marchi di swimwear che propongono creazioni fatte di tessuti ricavati dalla plastica riciclata, come l’Econyl dell’azienda trentina Aquafil (al momento usato da circa 700 marchi di moda e abbigliamento in tutto il mondo)…

(…)

Mermazing
Il marchio, basato a Latina, è stato lanciato l’anno scorso da Alessia Porrello e Vanessa Sillano e propone costumi e beachwear in Econyl anche in versione mini-me, dunque coordinati per mamme e bambine.

(…)

Per loro è nato Piccoli Principi, marchio basato a Miami ma di anima e manifattura italiana, che usa l’Econyl, declinato in colori fluo.

(…)

L’impegno in sostenibilità qui passa non solo dall’uso dell’Econyl, ma anche anche dalla selezione dello staff, per il quale si privilegiano persone consapevoli dei temi ambientali.

(…)

Leggi l’articolo

Related posts